native-advertising

Native advertising: cos’è e le migliori 10 piattaforme

Il native advertising consiste nell’utilizzare uno o più siti web di terzi dove inserire la tua pubblicità, integrandola perfettamente all’interno del sito che la ospita. A differenza dei normali banner pubblicitari ben riconoscibili, questi si mescolano perfettamente con il contesto, spesso sono articoli di approfondimento con link che portano a pagine dove trovi prodotti o servizi. Questa tecnica di web marketing garantisce una possibilità nettamente maggiore di ottenere il click di un utente rispetto ai normali banner. Mi chiamo Gianmarco Biancucci sono un consulente SEO e SEM, in questo articolo cercherò di guidarti in questo mondo.

Come già accennato il più grande vantaggio del native advertising è il suo essere camaleontico ed adattarsi perfettamente al contesto del sito che lo ospiterà, così da non risultare intrusivo ma complementare. Inoltre la tematica del sito web dove verranno inserite le pubblicità a pagamento saranno in linea con il target che necessita del tuo prodotto o servizio. Il risultato è che la possibilità che un utente passi alla conversione aumenta decisamente.

Per una persona inesperta trovare dei siti adatti allo scopo può risultare davvero difficoltoso, in più la componente grafica del banner dovrebbe essere modificata manualmente ogni volta. Per aiutarti ho segnalato e riportato di seguito una lista delle migliori piattaforme di native advertising che ho trovato. Ce ne sono sia per il mercato Italiano che internazionale.

Considerazioni personali sul native advertising online

Ritengo questo strumento di web marketing molto potente, a patto che si creino dei contenuti rilevanti nei quali inserire i link, che porteranno al prodotto o servizio da acquistare. Se usati nel giusto modo, gli annunci nativi possono essere interessanti, informativi, costruire un marchio e vendere. Ritengo inoltre molto importante il budget da investire, che deve essere adatto ai KPI (key performance indicator) da raggiungere.

Un grande vantaggio di queste piattaforme è che dispongono di un network di siti web davvero enorme dove inserire le pubblicità. Infatti se riesci a creare i giusti contenuti di accompagnamento, ti posso assicurare che puoi arrivare rapidamente ad ottenere un enorme traffico in target, che si trasformerà in vendite. Altro grande vantaggio, è che puoi vedere il tuo materiale pubblicitario su giornali online di grande valore, cosa che con tutta probabilità non sarebbe mai accaduta se li avessi contattati in prima persona.

Ti consiglio di utilizzare questa tecnica di web marketing unita ad una buona ottimizzazione SEO e a delle campagne Facebook e Google, perché come sempre la differenza è data dalla multicanalità. Inoltre gestire bene le proprie pagine social è fondamentale per garantire un’ immagine aziendale che aiuterà la conversione finale.

Dato che sei arrivato fino a qui nella lettura ti voglio premiare con un’ informazione che potrebbe davvero esserti utile. Se hai un budget considerevole e vuoi davvero spingere al massimo il tuo web marketing puoi anche servirti della piattaforma Sky for business. Con Advertising Manager puoi pianificare la tua campagna su tutti gli schermi, anche in TV, non serve aggiungere altro. Magari non sarà considerabile come Native advertising, ma di certo è qualcosa di estremamente potente.

Spero che l’articolo “Native advertising: cos’è e le migliori 10 piattaforme” ti abbiamo aiutato, ci aggiorniamo al prossimo articolo.

Parlami del tuo progetto

Ti ricontatterò per un appuntamento gratuito


    *Campi obbligatori

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *